Make everything as simple as possible,
but not simpler!
  A.Einstein

201907mag

MC10200

di cherubino
MC 11300

E' da oggi disponibile per il download il software MC10200 per la ripartizione delle spese di climatizzazione invernale, estiva e acqua calda sanitaria secondo quanto indicato dalla UNI 10200:2018.
Qui trovate tutte le caratteristiche.
Il software è utilizzabile dai possessori di una licenza PRO di MC11300.

Dalla versione 3.24 di MC11300 è possibile l'importazione in MC10200 dei dati di fabbricato, generatori e vettori energetici.
Oltre alla compatibilità con MC10200 le modifiche rilevanti della versione 3.24 sono:

  •  Inserimento del calcolo del recupero di calore dai reflui di scarico delle docce secondo UNI/TS 11300-2:2019 in vigore dall'8 maggio.
  •  Aggiornamento dei codici ISTAT dei comuni al 20 febbraio 2019.

 

Per fornire ulteriori chiarimenti per l’applicazione delle disposizioni previste dal decreto ministeriale 26 giugno 2015 recante modalità di applicazione della metodologia di calcolo delle prestazioni energetiche e dell’utilizzo delle fonti rinnovabili negli edifici nonché dell’applicazione di prescrizioni e requisiti minimi in materia di prestazioni energetiche degli edifici, il MISE ha pubblicato la terza serie di FAQ.
Il documento pubblicato il 20 dicembre 2018 integra le FAQ già pubblicate sull’argomento nel mese di ottobre 2015 e nel mese di agosto 2016.
Il documento è stato predisposto con il supporto tecnico di ENEA e CTI.

Nel mese di luglio si è svolta presso il CTI (Comitato Termotecnico Italiano) una riunione del "Gruppo consultivo software house (GSH).

Tra gli argomenti trattati si è discusso:

  • di un possibile aggiornamento del file XML. Tale aggiornamento è stato richiesto dalle regioni per facilitare i controlli e rendere utilizzabili i dati degli APE anche per altri fini statistici. Queste modifiche dell'xml comporteranno un adeguamento dei software e dei portali regionali che utilizzano il formato esteso.
  • del recepimento delle nuove norme europee del pacchetto EPBD (Energy Performance of Buildings Directive) con la redazione di allegati nazionali e moduli integrativi con data di fine lavori il 30 novembre 2018 e pubblicazione non prima della metà/fine del 2019.
In questo quadro, noi di Masterclima, stiamo lavorando sul software per essere pronti ad un adeguamento prima al nuovo formato XML e poi alle tanto attese normative europee.
Nel frattempo, nei prossimi mesi, pubblicheremo un modulo per il calcolo della contabilizzazione del calore secondo UNI 10200:2018: Impianti termici centralizzati di climatizzazione invernale, estiva e produzione di acqua calda sanitaria - Criteri di ripartizione delle spese di climatizzazione invernale, estiva e produzione di acqua calda sanitaria.

E' disponibile la versione 3.21 di MC11300.

Le modifiche riguardano:

  • correzione di un errore di calcolo della ventilazione secondo UNI 12831 a causa del quale non si teneva conto del recuperatore
  • aggiornamento dell'esportazione XML nel formato esteso ora più completo
  • aggiunta la possibilità di esportare i componenti speciali Cassonetti
  • nella funzione di Sostituzione struttura aggiunta la possibilità di sostituire i cassonetti.

Da oggi è disponibile la versione 3.20 del software MC11300.

Con questa versione rendiamo il software compatibile con le richieste del Friuli Venezia Giulia che richiede da domani, 20 giugno, il caricamento del file Xml esteso sul portale regionale.

Con l'occasione abbiamo sistemato il calcolo invernale/estivo della scheda Trasmissione e inserito la suddivisione dei telai del sottoluce e sopraluce nell'Autocomposizione dimensioni.

E' da oggi disponibile la versione 3.19 del software MC11300.

Oltre ad aver sistemato le segnalazioni degli utenti, abbiamo aggiornato i dati ISTAT al 2 giugno 2018.

Per i progetti con pompa di calore si potrà veder cambiare l'efficienza media stagionale per i servizi di riscaldamento e raffrescamento che ora viene calcolata senza contributo ERES a denominatore.

ANIT, Associazione nazionale per l'isolamento termico e acustico, indica 3 aspetti chiave per redigere a regola d’arte una relazione Legge 10:

  • la collocazione dell'intervento da progettare nel corretto ambito d'applicazione
  • la conoscenza dei contenuti della Legge 10 stessa
  • la conoscenza di ciò che ruota attorno al tema Legge 10

Per approfondire l'argomento: https://www.anit.it/3-cose-conoscere-sulla-relazione-legge-10/

MC 11300


Download MC 11200

Download MC Maps

Calendario Eventi

<maggio 2019>
lumamegivesado
293012345
6789101112
13141516171819
20212223242526
272829303112
3456789

Partners